- Assorisorse - https://www.assorisorse.org -

Di chi sono gli idrocarburi estratti in Italia?

I giacimenti di idrocarburi nel territorio nazionale sono parte del patrimonio indisponibile dello Stato, in quanto contengono minerali strategici. Lo Stato concede alle compagnie petrolifere il permesso di coltivarli, nel rispetto delle regole per la tutela dell’ambiente e della sicurezza. La coltivazione di idrocarburi consiste nel ciclo di individuazione e raccolta degli idrocarburi, cioè la loro effettiva valorizzazione.

La Concessione di Coltivazione è la tipologia di contratto che regola il rapporto tra Stato e compagnia petrolifera. Gli idrocarburi prodotti restano di proprietà dello Stato e sono affidati alle compagnie per la loro produzione.

Il valore degli idrocarburi è ripartito tra Stato e compagnie. Le compagnie pagano allo Stato le royalties in proporzione alla produzione di idrocarburi e le tasse sui profitti generati dalla loro commercializzazione. Le compagnie commercializzano il prodotto e, al netto degli investimenti, delle royalties e delle tasse, ottengono un margine di guadagno da condividere con gli azionisti.

Per saperne di più visita Dove sono le concessioni e gli impianti in Italia >